Ultima modifica: 16 febbraio 2017

Consiglio d’Istituto

L’unico organo di indirizzo politico-amministrativo previsto nella scuola è il Consiglio Istituto.

Il Consiglio di Istituto è composto dal Dirigente Scolastico (che ne è membro di diritto), dai rappresentanti dei genitori, dei docenti e del personale ATA. Il suo rinnovo è triennale e le informazioni qui riportate saranno disponibili per i tre anni di validità del Consiglio di istituto (2015- 2018) e per i tre anni successivi (rimozione prevista dalla normativa alla fine del 2021).

La partecipazione al Consiglio di istituto è elettiva, ma priva di qualsiasi retribuzione. Non è prevista la presentazione di alcun curriculum per essere eleggibili.

 

Triennio 2015-2018
Componente Direttiva Minoia Anna Lia (Dirigente Scolastico)
Componente genitori Masciopinto Roberto (Presidente)
Giannoccaro Vitantonio
Ursini Michele
Di Caterina Luigi
Garavelli Anna
Cornaro Marco
Pezzulla Marco
Signorile Cosima
Componente docenti Campanale Dora
Nitti Raffaella
Dionigi Marta (Segretaria)
Maiolo Dina
Pagliara Rosetta
Macinagrossa Patrizia
Ungaro Grazia
De Gioia Bice
Componente A.T.A. Anaclerio Tonia (Direttore Servizi Generali e Amministrativi)
De Benedictis Anna

Funzioni

Il consiglio di istituto elabora e adotta gli indirizzi generali e determina le forme di autofinanziamento della scuola; delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e stabilisce come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico. Spetta al consiglio l’adozione del regolamento interno del circolo o dell’istituto, l’acquisto, il rinnovo e la conservazione di tutti i beni necessari alla vita della scuola, la decisione in merito alla partecipazione del circolo o dell’istituto ad attività culturali, sportive e ricreative, nonché allo svolgimento di iniziative assistenziali. Fatte salve le competenze del collegio dei docenti e dei consigli di classe, ha potere deliberante sull’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola, nei limiti delle disponibilità di bilancio, per quanto riguarda i compiti e le funzioni che l’autonomia scolastica attribuisce alle singole scuole. In particolare adotta il Piano dell’offerta formativa elaborato dal collegio dei docenti. Inoltre il consiglio di istituto indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all’assegnazione dei singoli docenti, e al coordinamento organizzativo dei consigli di classe; esprime parere sull’andamento generale, didattico ed amministrativo, dell’istituto, stabilisce i criteri per l’espletamento dei servizi amministrativi ed esercita le competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici.

Composizione

Il consiglio di istituto, nelle scuole con popolazione scolastica fino a 500 alunni, è costituito da 14 componenti, di cui 6 rappresentanti del personale docente, uno del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, 6 dei genitori degli alunni (ovvero 3 genitori e 3 studenti nelle scuole secondarie di secondo grado), il dirigente scolastico; nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni è costituito da 19 componenti, di cui 8 rappresentanti del personale docente, 2 rappresentanti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, 8 rappresentanti dei genitori degli alunni (ovvero 4 genitori e 4 studenti), il dirigente scolastico; il consiglio d’Istituto è presieduto da uno dei membri, eletto tra i rappresentanti dei genitori degli alunni.